Notizie
news

12 Luglio
2019

HO IL DOVERE DI RASSICURARVI

Firenze, lì 12 luglio 2019

HO IL DOVERE DI RASSICURARVI

Gentili Colleghe, Cari Colleghi,

mi spiace disturbarvi ancora una volta per le questioni elettorali.

Vorrete scusarmi e spero che mi comprendiate: ho il dovere di rassicurarvi.

Quanto comunicato da altra associazione sulla presunta ineleggibilità di Gianluca Gambogi e Francesco Gaviraghi, al netto di ogni valutazione sull’opportunità e sulla tempistica elettorale, è completamente infondata sia in fatto che in diritto.

Giova innanzitutto osservare che il provvedimento della commissione elettorale, al di là delle motivazioni indicate in esso, ammette Gambogi e Gaviraghi alla competizione elettorale.

Trattasi quindi di un provvedimento che sancisce la legittimità della candidatura e della eleggibilità di Gambogi e Gaviraghi.

Tale provvedimento è comunque da leggersi alla luce delle motivazioni, chiarissime, ineccepibili, della Corte Costituzionale: motivazioni delle quali vi abbiamo immediatamente e informato mercoledì scorso e cioè al momento del loro deposito.

Nessuno può negare un fatto storico evidente: Gianluca Gambogi e Francesco Gaviraghi nell’ambito della consiliatura triennale febbraio 2012-dicembre 2014 ebbero a dimettersi l’8 gennaio 2014.

Hanno quindi svolto in quella consiliatura le loro funzioni per un periodo inferiore a 23 mesi e quindi ovviamente inferiore ad un biennio.

È questo l’unico dato normativo, confermato dalla Corte Costituzionale, del quale si deve tenere conto per la candidabilità o meno.

Ed è evidente che i nostri candidati sono da considerarsi legittimamente come tali.

È vero anche che se la commissione elettorale avesse scelto una via diversa avrebbe dovuto dichiararli non candidabili consentendo al CNF di emettere, come già in altri casi, un provvedimento di urgenza di riammissione.

Vi invito pertanto a non tener conto di quanto comunicatovi da altra associazione poiché è frutto di una lettura sommaria, errata, e non condivisibile degli elementi normativi di cui trattasi e vi invito a votare con convinzione tutta la nostra lista: Gambogi, Gaviraghi, Busoni, Caruso, Cirri, Lombardi Sernesi, Pasquinuzzi, Passagnoli, Pratovecchi, Santaguida, Santarelli, Seghi, Tagliaferri, Voce.

Vogliono rubarvi un sogno, quello di vederci guidare l’Ordine degli Avvocati… riprendetevelo e noi non vi deluderemo.

Un caro saluto a tutti e buon fine settimana.

Andrea Pesci